Due decenni di vita, di rugby, di amicizie, di vittorie e anche di sconfitte perché, come il rugby insegna, solo così puoi imparare a rialzarti più forte. Due, come gli scudetti che ha vinto da Head Coach con la maglia del Club Biancorosso.

Determinazione, disciplina e puntualità sono le doti che Coach Prestera affianca alla sua preparazione tecnica. A loro si aggiungono anche la partecipazione e l’empatia. Sì, perché Coach Prestare esige molto dai suoi atleti ma è il primo a entrare in campo, preparato e focalizzato sull’obiettivo. A volte, prima di una partita, se segui il suo sguardo silenzioso, ti accorgi che la sua attenzione è già lì, sul campo e va oltre, verso la meta e quei due pali che si innalzano al cielo, quasi come a immaginare la partita che verrà.

Cristian Prestare conosce molto bene i suoi limiti ma non per questo si ferma: sa che oggi gli atleti sono molto preparati ma lui ha la caparbietà di migliorarsi sempre e perseguire i suoi obiettivi fino all’80’ minuto. Ecco come nella stagione 2017/2018 Cristian porta il primo scudetto al Rugby Colorno con la squadra delle Furie Rosse vincendo contro il Valsugana. A essere sinceri, squadra e allenatore, erano preparati già nella stagione precedente arrivando in finale ma, a volte, le emozioni vincono sulle prestazioni.

La sua carriera da allenatore nella Società Biancorossa inizia molto prima, nella stagione 2007/2008 con l’U19 dove vince il Trofeo degli Appennini. Nel 2011-2012 due importanti successi: vince il campionato regionale U20, guadagnando la promozione nel girone Elite, mentre, sulla panchina della Serie B, ottiene la promozione in Serie A2 e nel 2012/2013 guadagna un altro step, la Serie A1. Dopo due stagioni in Federazione, rientra a Colorno come Head Coach della Femminile.

Dopo lo scudetto, nella stagione 2018/2019, la Società si affida sempre a Cristian Prestera, per un altro attesissimo obiettivo: la promozione nel massimo Campionato italiano, ai tempi, Peroni Top 12. E così è stato.

E ancora, dopo l’emergenza Covid, stagione 2021/2022, Prestera assume il ruolo di Head Coach U19: una sfida che sa dell’incredibile anche per la Società che deve vincere l’abbandono dello sport da parte dei giovani. Nasce una partnership con la Società del Noceto e, coadiuvato dagli allenatori Samuele Pace, Flavio Tripodi e Gianmaria Gabelli, Cristian Prestera riporta il Tricolore al Rugby Colorno, ancora a Calvisano.

Archiviato questo successo, Cristian Prestera torna nel massimo Campionato italiano come Coach degli Avanti dell’HBS Colorno. Obiettivo scudetto da raggiungere attraverso un percorso triennale: la prima stagione vede la chiusura dell’HBS Colorno al V° posto, durante la seconda e la terza si aggiudica i playoff.

Oggi si apre una nuova era e le strade del Rugby Colorno e dell’ex pilone destro, che ha chiuso la sua carriera da giocatore proprio nella Società Biancorossa, si dividono.

“Il Rugby Colorno per me è molto più di una Società: questi colori mi appartengono e una parte del mio cuore sarà per sempre Biancorossa” è il commento di Prestera che continua: “Qui mi sento a casa e sicuramente per me non è un addio ma un arrivederci. Ringrazio la Società per avermi dato la possibilità di crescere come allenatore: ho raggiunto traguardi che mi hanno reso molto orgoglioso, ma senza la fiducia di chi ha creduto nelle mie potenzialità, non avrei potuto soddisfare tutte le mie ambizioni.

“Cristian Prestera, prima di essere allenatore, è un uomo ricco di valori intensi” è il commento di Stefano Cantoni, Presidente del Rugby Colorno. “La Società è cresciuta in questi anni grazie al suo impegno e alla sua tenacia. Oggi abbiamo atleti e atlete che devono a lui la loro crescita in questo sport. Cristian è, e resterà sempre, parte della storia del Rugby Colorno. Sicuramente ci mancheranno la sua sincera umanità, la sua cordialità e il suo gentile sorriso. Gli auguriamo un forte in bocca al lupo per tanti nuovi successi futuri.”

La vita è come i rimbalzi della palla ovale: inaspettati. Sarà per la ricerca di nuovi stimoli, oppure sarà per il desiderio di alzare sempre l’asticella per una crescita continua. La storia è stata scritta. I ricordi resteranno indelebili. Anche se il cuore è colmo di emozioni impossibili da spiegare, Coach Prestera chiuderà la porta del Colorno in punta di piedi, esattamente come ha vissuto tutte le sue vittorie.