Veronica Madia ha effettuato un passaggio decisivo e importante nel rispetto della squadra – e della Società – per garantire continuità al suo impegno, iniziato nel 2015. 

Maddalena Bertelé eletta a nuovo capitano delle Furie Rosse

E’ decisamente nello “stile Madia” fare un passo indietro per il bene della squadra che l’ha vista sfidarsi con determinazione sui campi da rugby in questi anni. Razionale, decisa, una ragazza di poche parole, ma, sempre ben spese rinuncia al ruolo di Capitano per poter garantire continuità alla sua squadra.

Troppi impegni sportivi e, come mi auguro, se dovessi essere convocata ai Mondiali la squadra dovrebbe restare oltre quaranta giorni senza confronto e sono davvero troppi. La squadra deve crescere, gli obiettivi sono ambiziosi, non posso chiedere questo sacrificio alle mie compagne e alla Società” commenta Veronica Madia – Capitano e Mediano di Apertura delle Furie Rosse e della Nazionale –  che continua “il Capitano deve essere un punto di riferimento e oggi non posso garantire continuità. Vivo questo ruolo dal 2015, porto nel cuore tanti ricordi ed emozioni, come la notte prima della finale 2017/2018, ma anche sconfitte che mi hanno formata e cresciuta come atleta e come donna. Ringrazio Ivano Iemmi, la Società, Plinio Sciamanna e tutte le mie compagne per aver capito e supportato questa decisione sofferta. Cedo questo ruolo a Maddalena che è già un punto di riferimento per la squadra e sono sicura che saprà guidare le Furie Rosse verso nuovi successi”.

Non mi aspettavo tutto questo: ringrazio Plinio e la squadra per la fiducia. Soprattutto ringrazio Veronica per la sua vicinanza” commenta Maddalena Bertelé, Ala delle Furie Rosse. “Ora voglio guardare avanti e pensare ai nostri obiettivi: ripartiamo da qui, da una squadra coesa e determinata”.

Sono convinto che Maddalena saprà essere un ottimo punto di riferimento per la squadra: attenta, inclusiva e capace di coinvolgere. Ha sempre dimostrato appartenenza alla Società sia come impegno sportivo che come qualità umane” commenta Plinio Sciamanna, Head Coach Furie Rosse che continua “ringrazio Veronica per lo splendido lavoro svolto in questi anni: ha fatto un gesto molto difficile che le fa onore anche se – immagino – sofferto”.

Veronica è figlia del Rugby Colorno! Anche in questo frangente ha dimostrato attaccamento alla Società facendo un passaggio molto preciso, pensato per il bene della squadra” commenta Ivano Iemmi, Presidente Rugby Colorno F.C. che continua “condivido il gesto di Veronica perché la squadra ha bisogno di un punto di riferimento presente perché ha voglia e sente il bisogno di vivere questa nuova stagione ad alti livelli qualitativi. Mi sento di ringraziare Veronica per questa decisione e per la sua onestà. Le auguriamo tutti un in bocca al lupo per questi mondiali anche se so che lei saprà, con molta umiltà, essere decisiva perché lei è semplicemente Veronica”.