E’ stato denominato “ColORTO” il nuovo progetto a Km Zero del Rugby Colorno, che si pone come obiettivo la produzione interna di ortaggi ed erbe medicinali da destinare alla Club House “Al Travacon“. Il tutto nasce da un’idea dei bambini del Summer Camp che, sotto la guida di Michele Mordacci e Lisa Cortesi, la scorsa Estate avevano dato vita a un piccolo orticello fatto in casa, costruendo e dipingendo le fioriere per poi seminarvi piccole coltivazioni come pomodori, carote e insalata.

Ora gli orizzonti si allargano: ieri una decina di ragazzi del Rugby Colorno, equamente suddivisi tra HBS, Furie Rosse e U18, hanno sfidato la pioggia per vangare i primi 150mq di terreno lungo strada Argine Galasso. Capitanati dal Consigliere Comunale con delega al Verde Maurizio Segnatelli, i Biancorossi di via Pertini hanno posato la prima pietra di quello che si prospetta essere un grande progetto sociale, che va di diritto ad inserirsi in quell’insieme di iniziative ECOSOSTENIBILI che prende il nome di M|ETICA.

“Sono orgoglioso di poter appoggiare questo progetto”, ha commentato Segnatelli. “C’è tanto spazio da poter sfruttare e il fatto che siano proprio i giocatori ad occuparsi della cura del terreno, rende tutto molto speciale. Sono rimasto piacevolmente sorpreso dal loro entusiasmo, nonostante la fase di preparazione sia molto faticosa … Si vede che sono abituati a sporcarsi di fango e a lavorare di squadra. Valuteremo insieme coi ragazzi della Club House e il Presidente di Sostegno Ovale Stefano Cantoni quanti metri quadrati vangare in queste settimane, poi ci rivedremo in Primavera per la semina. Sono convinto che riusciremo a dar vita proprio a un bell’orticello”.

MAIN SPONSOR