A una settimana dall’intervento della prima squadra HBS Colorno proseguono i lavori lungo strada Argine Galasso, la dove sorge il ColORTO, l’orto sociale del Rugby Colorno, una delle iniziative “Green” del progetto ecosostenibile M|ETICA.

Questa mattina a dare il proprio apporto al progetto a “KM ZERO” i ragazzi dell’Under 19 del Rugby Colorno, freschi vincitori del Trofeo Appennini nella finale vinta domenica sui Cavalieri Prato. 

Sotto gli occhi vigili dei preparatori atletici Santiago Monzon e Augustin Perez, oggi nelle vesti di capi gruppo, i ragazzi dell’Under 19 hanno piantato tutti gli ortaggi forniti dal Vivaio Ravasini: pomodori di vario genere, insalata, peperoni, peperoncini, melanzane, zucchine, zucche, meloni e fragole.   

“Con grande soddisfazione ed entusiasmo i ragazzi dell’Under 19 Campioni dell’Appennino hanno completato la piantumazione del nostro Colorto” dichiara il responsabile del progetto Pierangelo Scarioni. 

“Un particolare ringraziamento va a Santiago e Agustin, responsabili dell’attività di oggi, per la ottima organizzazione e per la precisa e puntuale messa in opera delle lavorazioni” prosegue Scarioni. 

“Ci auguriamo che questa esperienza portata avanti dal Rugby Colorno possa essere allargata a tutti gli amici e sostenitori del club con iniziative collaterali in ambito sostenibilità, ambiente e team building”. 

“Il nostro ColORTO persegue tre finalità: produzione di ortaggi a km zero per la club house, aggregazione socio culturale al di fuori dal contesto sportivo, educazione alla coltivazione agricola per i giovani partecipanti al Summer Camp” conclude Scarioni. 

Ragazzi del Summer Camp che verranno in visita periodica questa estate al ColORTO e a cui verranno illustrate le coltivazioni in dialetto parmigiano con i nostri “maestri” Flavio Dall’Aglio detto “Lo Zio” e dal Consigliere Comunale con delega al Verde Maurizio Segnatelli. 

La realizzazione degli 800 mq del ColORTO è stata possibile grazie ai partner del progetto Vivaio Ravasini, Agrifutura e Alessio Botti.