Colorno e Viriat, due cittadine lontane, distanti oltre 500km l’una dall’altra, eppure indissolubilmente legate da una passione comune, quella per il Rugby. Un gemellaggio quello tra i Biancorossi e il club francese che dura ormai da anni, anche se dopo il Covid le occasioni d’incontrarsi erano state poche. Sono bastate due settimane per rinfrescare questa bella collaborazione sportiva, con un doppio scambio tra Italia e Francia che ha lasciato tutti molto entusiasti.

Nel weekend del 18-19 maggio erano stati i ragazzi di Viriat a far visita ai Colornesi, con una delegazione di U12 gentilmente ospitata dalle famiglie biancorosse. Per l’occasione, grazie alla mediazione di coach Riaan Mey, si erano unite alla festa anche 3 squadre irlandesi di U12, per disputare un “Mini 3 Nations” d’eccezione. La serata si era poi conclusa in Club House “Al Travacon” con un bellissimo Terzo Tempo da 160 persone e un emozionante scambio di doni.

Lo scorso weekend i Francesi hanno ricambiato il favore, accogliendo a Viriat non solo l’U16 maschile, ma anche le due Juniores Femminili (U16 e U14) del Rugby Colorno. Ospiti del villaggio “La Plaine Tonique“, i Colornesi hanno alternato agli allenamenti sul campo, momenti di svago, come la visita alla vicina Bourge en Bress e il tuffo nel “Grand Lac“, lago del campeggio adibito a parco giochi acquatico.

Mentre le ragazze hanno disputato un torneo touch a squadre miste, a cui hanno partecipato anche le famiglie e gli amici del posto, l’U16 di Pablo Berardo e Riaan Mey ha avuto la fortuna di giocare un match di altissimo livello contro la selezione provinciale del “Comité de l’Ain“, portando a casa una grande vittoria. Il Terzo Tempo e la festa sono state la ciliegina sulla torta di un fine settimana spettacolare, proseguito fino a notte fonda anche al campeggio, letteralmente invaso da ragazzi e genitori del Viriat.

Domenica infine, prima della ripartenza, i saluti finali e i complimenti del Sindaco di Viriat, che ci ha tenuto a ringraziare Colorno per aver rimesso in moto questa collaborazione: “E’ sempre un piacere incontrare i vecchi amici, sono molto contento di avervi rivisto e sono sicuro che da qui ripartiremo alla grande. E’ importante condividere queste esperienze, dando modo ai giovani di fare gruppo e conoscere coetanei di altri paesi, indipendentemente dallo sport che si pratica. Ringrazio entrambi i club per questa bellissima dimostrazione di amicizia e famiglia, cercheremo di ampliare questa collaborazione anche dal punto di vista dello scambio culturale”.

Per il Rugby Colorno ci ha pensato il coordinatore Michele Mordacci a spendere due parole: “Sono molto felice, qui a Viriat mi sono sempre sentito in famiglia e sono sicuro che tutti i ragazzi si porteranno a casa una bellissima esperienza. Ci tengo a ringraziare personalmente tutto il Comitato d’accoglienza, siete stati fantastici, dalla colazione la mattina, ai pranzi, alla bellissima festa dell’altra sera, davvero encomiabili in ogni aspetto. Sono d’accordo con il Sindaco, questi scambi sportivo-culturali vanno promossi e coordinati al meglio, fanno bene a tutti, anche ai genitori. Noi a Colorno siamo sempre aperti alla collaborazione, dunque vedremo di inventarci qualcosa anche per il prossimo anno”.