Cecilia Benza lascia le Furie Rosse, prima squadra femminile del Rugby Colorno, per raggiungere in Paraguay la famiglia che sta affrontando un momento difficile.

Un altro rimbalzo inaspettato. Protagonista, questa volta, non la palla ovale ma la vita della nostra Cecilia Benza, che ha scelto di raggiungere la sua famiglia: un gesto che le fa onore e che sottolinea, se ancora ce ne fosse bisogno, il suo grande carattere.

Sicuro non immaginava questo rientro anticipato quando, lo scorso anno, era entrata nella squadra delle Furie Rosse: determinata, precisa, sempre presente e capace di dare un supporto concreto alla squadra dentro e fuori dal campo. Ha saputo unire e dare brio al gioco delle atlete del Club Biancorosso. Nel suo ruolo, tallonatrice, ha aggiunto qualitá, equilibrio e personalitá alla mischia. Si è impegnata per arrivare a questo momento così importante e delicato per tutta la squadra, con ben 5 mete al suo attivo, non scontate per il ruolo e fondamentali nel raggiungimento delle fasi finali del Campionato di Serie A Femminile. La sua professionalitá è stata un esempio per tutta la squadra, ma crescere vuol dire anche capire quando arriva il momento di fare un passo indietro.

“Cecilia lascia un esempio e un ricordo bellissimi di sé, indelebili per tutti. Si è comportata con professionalitá e responsabilitá. Tutto il Club si stringe a lei e alla sua famiglia e le auguriamo di affrontare questo momento con la stessa determinazione con cui scende in campo”, sono le parole di Ivano Iemmi, Presidente Rugby Colorno F.C. “Siamo grati per il lavoro che ha svolto e sono certo che il suo esempio servirá per affrontare questa delicata fase finale del campionato”.