Sul Pata Stadium di Calvisano una coraggiosissima HBS Colorno regge un tempo contro i campioni in carica del Kawasaki Robot Calvisano. Dopo 40 minuti equilibratissimi, che si concludono sul parziale di 10-10, nella ripresa i padroni di casa aprono il campo e sfondano la linea difensiva Biancorossa. In rapida sequenza arrivano le tre mete che portano il bonus e chiudono la partita, dando il via al monologo giallonero. Buono comunque l’atteggiamento dei ragazzi di Cristian Prestera e Roland De Marigny, che continuano a combattere fino alla fine nonostante la netta supremazia fisica avversaria. Finisce 43-10 (5-0). Appuntamento a domenica prossima per il match casalingo con Mogliano.

Calvisano, Patastadium “San Michele” – sabato 19 ottobre, ore 16.00
Peroni TOP12, I giornata

Kawasaki Robot Calvisano v HBS Colorno 43-10 (10-10)

Marcatori: pt. 12’ cp.Mantelli (0-3); 18′ meta tecnica Cal ( 7-3); 24’ cp Casilio ( 10-3); 38’ m. Alvarado tr. Mantelli ( 10-10) st. 45’ m. Vunisa (15-10); 48’ m. Archetti tr. Casilio (22-10); 57’ m. Casolari tr. Pescetto (29-10); 65’ m. Mazza tr. Pescetto (36-10); 67’ m. Trulla tr. Pescetto (43-10)

Kawasaki Robot Calvisano: Van Zyl (52’ Pescetto); Balocchi, De Santis, Mazza, Susio( 60’ Trulla); Chiesa (cap), Casilio (43’ Consoli); Casolari, Archetti (59’ Martani), Wessels; Venditti (Vunisa 40’), Van Vuren; Cittadini (52’ Leso), Luccardi (68 Antonini), Barducci.
all. Brunello

HBS Colorno: VanToder; Terzi, Afamasaga (Silva 60’), Bettin, Scalvi; Mantelli, Lucchin G. ( 54 Pasini); Halvorsen, Modoni (54’ Borsi), Delnevo; Minari (Da Lisca 54’), Cicchinelli; Alvarado (Fiume 54’), Silva M.(Singh 62′), Datola (Goegan 62’)
all. Prestera

Arb. Andrea Spadoni (Padova) AA1 Riccardo Bonato (Alessandria) AA2 Filippo Bertelli (Brescia)

Calciatori: Mantelli (Colorno) 2/2; Chiesa ( Kawasaki Calvisano) 1/3; Casilio (Kawasaki) 1/1; Pescetto ( Kawasaki) 3/3

Cartellini: 42’ giallo a Scalvi; 80’ giallo a Vunisa

Player of the match: Federico Consoli (Kawasaki Calvisano)

Commento: “Sapevamo che di fronte non avremmo trovato la stessa squadra del pre-campionato”, commenta il capitano Matteo Minari, “eravamo pronti alla battaglia su tutti i punti di incontro e per tutto il primo tempo abbiamo retto alla grande, limitando il gioco rapido di Calvisano. Nella ripresa non siamo stati altrettanto bravi e loro sono entrati da tutte le parti. Abbiamo pagato la scarsa abitudine a giocare a questi ritmi. Testa bassa e continuiamo a lavorare”.

Punti in classifica: Kawasaki Calvisano 5, HBS Colorno 0

 

MAIN SPONSOR